le loro origini

Una bambola è una figura di un essere umano (o talvolta di un animale) usato più spesso come giocattolo per bambini, in rituali magici e religiosi. Ci sono documenti che dimostrano che le bambole erano usate nell'antico Egitto, in Grecia e a Roma. Erano fatti con materiali che erano disponibili come argilla, pietra, legno, osso, avorio, cuoio o cera ... Esistono anche prove archeologiche che le bambole erano giocattoli più antichi conosciuti.

Le bambole a pagaia di legno sono una delle più antiche bambole trovate. Sono stati scoperti in antiche tombe egiziane che risalgono al 2000 aC. Il loro scopo non è completamente chiaro. Bambole greche antiche con arti articolati risalgono al 200 aC e documenti del 100 aC mostrano bambole come giocattoli per bambini. I romani fabbricarono bambole di argilla, legno, avorio o stracci. Sono stati trovati nelle tombe dei bambini vestiti secondo le ultime mode. Le ragazze greche e romane appena sposate avrebbero dato la loro bambola alla Dea. Alcune bambole avevano più ruoli. Erano giocattoli per bambini, ma avrebbero anche partecipato a rituali o utilizzati nell'educazione dei bambini. Alcune bambole non sono mai state date ai bambini perché si credeva che fossero troppo cariche di poteri magici.

Le bambole africane erano metodi educativi, messaggeri di dei e antenati e strumenti rituali. Le bambole tradizionali giapponesi hanno una lunga storia. Hanno origine dal tempo dell'antica cultura J?mon (8000-200 aC). Avevano anche diversi ruoli e venivano anche usati come giocattoli, come protezione e nelle cerimonie religiose. Alcune delle bambole tradizionali giapponesi sono bambole hina, bambole Daruma e bambole Kokeshi.

L'effigie come metodo per eseguire la magia era ben nota nelle culture africane, native americane ed europee e alcuni degli esempi di bambole effige erano il fungo europeo e il nkisi o bocio dell'Africa occidentale e centrale. Rappresentavano spesso le persone su cui viene lanciato l'incantesimo. Attaccare le spille nelle bambole voodoo è caratteristico della magia afroamericana di Hoodoo mentre la strega da cucina, un fungo originario del Nord Europa, era usata come metodo per portare fortuna. Le bambole Hopi Kachina hanno lo stesso scopo delle bambole africane perché anch'esse sono metodi educativi, messaggeri di dei e antenati e strumenti rituali. Dovevano essere apprezzati e studiati, al fine di apprendere le caratteristiche di ogni Kachina che sono messaggeri di dei e portatori di buona fortuna.